#Game(r)boy9: Nostalgia canaglia (a 8bit)!

static1.squarespace.com.jpg

Riguardando gli articoli passati potremmo avere l’impressione di essere un po’ nostalgici del nostro passato di giocatori e video-giocatori, di quando le cose erano più semplici, magari più spartane ed essenziali, di quando la fantasia era più libera e meno incatenata in prodotti già pienamente definiti in ogni aspetto ed in verità...è proprio così.

supermario.jpg

Pensiamo anche che chi come noi ha vissuto quel cambio generazionale che va più o meno dall’arrivo di Goldrake sui teleschermi alla prima generazione dei Pokemon (così per dare precisi paletti temporali comprensibili a tutti!) possa condividere questo senso di saudade che ci tocca nel profondo ogni volta che vediamo una scatola di Lego con gli armigeri medievali, una confezione di Dino-riders, il Crystal Ball, il mago Silvan, Topolino (il settimanale) e via discorrendo...potremmo stare qui delle ore a elencare i più disparati prodotti di allora.

Gradiuscover.jpg

Le spiegazioni per questa nostalgia diffusa sono molteplici e ognuno di voi conosce le proprie, ma hanno a che fare in generale con un mix di ricordi d’infanzia e di una società passata che se ne va molto, a volte troppo, velocemente.

Non volevamo però farvi un trattato sociologico: ci sono amici che ci raccontano questo profondo attaccamento per un’epoca ormai andata in maniera divertente e scanzonata, in particolare gli amici de L’antro atomico del doc Manhattan, se non li conoscete fateci una capatina…

TM_3DSVC_TheLegendofZelda.png

Tutto questo discorsone è nato da un fatterello molto semplice: da circa un mese sulla nostra beneamata Switch (non prendiamo commissioni da Nintendo e ci piace anche l’X-Box e pure la PS4!) il revival anni ‘80 con lacrime al seguito è andato aumentando con la possibilità di giocare ai vecchi titoli del NES 8bit, previa sottoscrizione dell’abbonamento online.

double dragon.JPG

I titoli andranno aumentando ma vi assicuriamo che sentire di nuovo la musichetta originale di Super Mario e vedere i due idraulici baffuti saltellare sulle teste dei loro avversari in tutta la possanza dei colori a 8bit ci ha spezzato (positivamente!) il cuore. Per i più evoluti c’è anche la possibilità di cimentarsi in un più evoluto Super Mario 3 (il 2 è stato misteriosamente cassato) o di fare a pugni in una orrida trasposizione del primo Double Dragon...e poi ancora, potrete saltare sulla navetta del mitico Gradius, primo sparatutto a scrolling orizzontale serio (fin troppo serio come difficoltà!), giocare a Hockey, Tennis, Baseball e Football americano; vi consigliamo per la vostra serenità mentale di non provare a giocare a Soccer, perchè è decisamente inguardabile. Aggiungiamo alla lista anche The Legend of Zelda (capitolo 1), Donkey Kong, le pillole psichedeliche di Dr. Mario e il divertente Balloon Fight.

Ovviamente non vi consigliamo di comprare una Nintendo Switch per giocare a questi cimeli del paleolitico, ma se già l’avete, investite quei due euri in più e portatevi a casa questa scatola dei tesori di altri tempi, tenendo beninteso sempre i fazzoletti a portata, le lacrime di commozione sono garantite....

switch.jpg